Sign in with Accedi con Facebook

LINEAFLEX PEDANA VIBRANTE

LINEAFLEX PEDANA VIBRANTE
Clicca per vedere la gallery
  • Codice prodotto: 6434
  • Disponibilità: In Magazzino
  • 1.890,00€
+
-


LINEAFLEX PEDANA VIBRANTE Da circa 25 anni numerosi studiosi americani, italiani, israeliani e russi che furono i primi in assoluto iniziando Nazarov negli anni '60, hanno studiato gli effetti delle vibrazioni sul corpo umano con numerose ricerche, evidenziando la grande potenzialità delle vibrazioni in campo medico-riabilitativo, nell'ambito del fitness e del benessere generale. Dallo studio teorico degli effetti positivi delle vibrazioni sul corpo umano, si passò alla costruzione delle attuali pedane vibranti, grazie a particolari studi di ingegneria ed elettronica, tra cui spicca il lavoro apportato dal ricercatore italiano Carmelo Bosco. Il principio di base su cui lavorò Carmelo Bosco e gli altri ricercatori fu quello della locomozione e di come esercizi di piccola durata ma di altissima intensità producono effetti positivi sulle strutture osteo-articolari e muscolari. L'idea base che ha portato alla realizzazione della pedana vibrante è stata quella di sostituire o rendere complementare (dipende dall'età e da una serie di condizioni del paziente) la normale attività fisica, riproducendo le vibrazioni benefiche che si hanno durante la normale "locomozione". Infatti, durante qualsiasi movimento, anche una semplice camminata, al momento dell'impatto al suolo, innumerevoli vibrazioni vengono generate e trasmesse lungo tutto il corpo. Queste vibrazioni si trasmettono attraverso il piede, la gamba, la colonna vertebrale ed il collo con enormi benefici per tutto il sistema scheletrico/muscolare, ma non solo. La pedana vibrante è diventata popolare perché richiedendo pochissimo tempo e fatica, si riesce a dimagrire o semplicemente a restare in forma. Infatti, 10 minuti di allenamento, equivalgono a circa 60 minuti di esercizio. Quando corriamo o ci alleniamo in palestra, riusciamo a contrarre e decontrarre i muscoli 5-6 volte al secondo. Grazie alle vibrazioni della pedana vibrante, è possibile eseguire esercizi di breve durata ma di alta intensità. Dall'inizio dell'esercizio si avverte che la vibrazione provoca un importante coinvolgimento delle fibre muscolari e un incremento della frequenza cardiaca e della circolazione sanguigna. Gli effetti benefici della pedana vibrante La vibrazione attiva la circolazione, ossigena i tessuti cutanei, aumenta la combustione dei grassi, favorisce l'esplulsione delle tossine e migliora il drenaggio linfatico. - Rassoda e tonifica: le vibrazioni provocano un' ottima ritrazione dei muscoli del corpo, lo stimolo vibratorio arriva ad interessare fino al 97% delle fibre muscolari; - Estetica e Benessere: la riduzione dei cuscinetti adiposi, è favorita dal fatto che la vibrazione stimola la produzione di un ormone chiamato GH capace di incrementare il consumo dei grassi. Questa stimolazione continua anche nelle 24 ore successive alla seduta. - Umore positivo: la vibrazione aumenta il rilascio di sostanze come la serotonina, importantissima per l'equilibrio emotivo e il benessere psicologico. Differenza tra vibrazione sussultoria e basculante La pedana vibrante a moto sussultorio muove verticalmente per l'intero della sua superficie, quindi l'interno del piatto ha movimento unico, la vibrazione sussultoria verticale viene assorbita sia dalla struttura scheletrica che dall'apparato muscolare e cioè consente sia l'allenamento muscolare e la tonificazione, sia il miglioramento della circolazione e del drenaggio dei liquidi. La pedana basculante ha movimento oscillatorio, il piatto si muove in modo molto pronunciato una volta a destra una volta a sinistra per velocità che arrivano a un massimo di 20 movimenti al secondo. La maggior parte della vibrazione è recepita dalla struttura scheletrica e quindi si ottiene un miglioramento del drenaggio dei liquidi, migliora la circolazione ed efficace per la parte inferiore del corpo. La differenza nell'utilizzo è che una pedana basculante può essere utilizzata da persone con un'alta tonicità muscolare e da chi è ben allenato. La posizione eretta che si deve assumere nell'utilizzo di questa pedana penalizza l'allenamento di alcune parti del corpo quali gli addominali, i pettorali e la cervicale. E' impossibile fare esercizi di defaticamento o massaggio, ottima possibilità che, al contrario, offrono le pedane vibranti sussultorie verticali. Consigli per l'allenamento Consigliamo un allenamento di 10 minuti, 2-3 volte a settimana in modo da riacquistare il tono muscolare dopo periodi di immobilità dovuti ad interventi chirurgici o traumi. La Tonicità muscolare aiuta anche a ridurre la sintomatologia legata all'artrosi, la debolezza generale, i disturbi dell'equilibrio e l'instabilità dell’andatura e della locomozione. La stimolazione effettuata dalla pedana sulle ossa, aiuta a prevenire l’insorgere dell’osteoporosi e a limitarne l’evoluzione una volta che questa si sia presentata. Infine, l’ azione sul tono muscolare e la possibilità di consumare più calorie permette di utilizzare la pedana vibrante, in associazione ad una dieta ipocalorica, per perdere l'eccesso di peso corporeo, incrementando soprattutto il tono muscolare degli arti inferiori e dell’addome.

Scrivi una recensione

Nota: Codice HTML non è accettato!
    Pessimo           Buono